Yoga Nidra

Yoga Nidra

E’ la tecnica di rilassamento profondo dello Yoga.

MERCOLEDI’ 22 NOVEMBRE

Mercoledì ore 19.00-20.00
Mercoledì ore 20.00-21.00

PROSSIMO APPUNTAMENTO: MERCOLEDI’ 22 NOVEMBRE 2017 
Le sedute di Yoga Nidra hanno luogo nella nuova sede di Reggio Emilia, in via Plauto 1/a (a Pieve Modolena, sopra all’Eurospin)

Su prenotazione: 0522/383671 – 331-2602942 lun. mar. giov. ven. 9-12 e 17-20
oppure 0522-371330
Via mail: info@artioriente.it

Per chi non ha tempo di frequentare un corso, o per chi ha bisogno urgente di distendersi, Yoga Nidra è la risposta perfetta. Oltre a distendere il corpo Yoga Nidra arriva a quietare la mente. Non la spedisce in un luogo lontano, ma al contrario la riporta al centro di se stessa Nel momento in cui la mente smette di disperdersi in mille direzioni, stanca e appesantita dai troppi input quotidiani, le sue facoltà si possono concentrare, moltiplicandone il potere.

E’ questo il momento in cui Yoga Nidra può essere usato per raggiungere scopi precisi, attraverso la “risoluzione.” Ponendoci un obiettivo nel momento di massimo rilassamento, la nostra mente inconscia libera quel potere che normalmente una mente distratta o stressata non riesce più a focalizzare.

Swami Satyananda Saraswati (*) scrive, a proposito di Yoga Nidra:

Yoga Nidra

Yoga Nidra è una pratica che può essere largamente applicata nel mondo moderno per migliorare la qualità e la felicità della vita umana. È una tecnica semplice ma profonda ed è stata impiegata nei seguenti campi:

  1. Rilassamento: yoga nidra è il metodo migliore, più economico e dagli effetti più durevoli per indurre un profondo rilassamento dell’intera struttura e personalità umana.
  2. Meditazione: è una tecnica meditativa
  3. Problemi psicologici: yoga nidra agisce direttamente nell’estirpare complessi psicologici profondamente radicati, nevrosi, inibizioni, ecc. E’ uno strumento psichiatrico avanzato.
  4. Disturbi psicosomatici: yoga nidra aiuta a rimuovere un vasto numero di disturbi di origine prevalentemente mentale, come l’ipertensione.
  5. Sonno: yoga nidra induce e migliora il sonno profondo. È un tranquillante non-chimico che elimina rapidamente l’insonnia.
  6. Ringiovanimento fisico e psicologico dell’intero organismo: è un altro apporto conseguente alla pratica di yoga nidra. I livelli fisici, pranici e mentali dell’uomo sono ricaricati direttamente.
  7. Esplorazione e risveglio della mente: yoga nidra rende accessibili le potenzialità della mente e risveglia le facoltà dell’intuizione.
  8. Apprendimento, istruzione ed intelligenza: yoga nidra è un profondo strumento di apprendimento, studiato e testato in varie parti del mondo. Lo si è scoperto capace di portare straordinari incrementi sia nell’assorbimento che nella ritenzione di informazioni da fonti esterne, così come nello sviluppo della consapevolezza della propria mente. Esso aumenta l’intelligenza in ogni significato della parola.

Yoga nidra ha un vasto numero di altre applicazioni. È una panacea per il mondo frenetico di oggi. Può essere praticato da tutti, giovani e vecchi, maschi e femmine. È rigorosamente scientifico e provato. Non richiede atti di fede o cieca accettazione di un dogma. Richiede soltanto pratica. Nella presente trattazione e nelle seguenti descriveremo i vari aspetti e le applicazioni di yoga nidra, assieme alle complete, tuttavia di facile comprensione, istruzioni per la pratica.

Definizione

Yoga – comunione interna, il processo che conduce a tale stato.

Nidra – sonno.

Yoga nidra può dunque essere definito come “sonno yogico”. È sia il nome di una specifica pratica yogica che una condizione dell’essere. I meccanismi della pratica sono di semplice definizione e comprensione, ma lo stato di yoga nidra sarà compreso differentemente da persone diverse come segue:

Sonno: per una persona stanca, esausta e costantemente preoccupata, lo stato di yoga nidra significherà una sola cosa… un profondo, rivitalizzante sonno. Niente di più, niente di meno. Sono molte le persone che praticano yoga nidra da sole o frequentano sedute di yoga nidra per un solo scopo: immergersi nell’oblio del sonno. E non vi è assolutamente nulla di sbagliato in questo, giacché il sonno profondo porta grandi benefici. Nelle sedute di yoga nidra viene di solito chiesto di rimanere svegli, ma se non puoi farlo, non preoccuparti e… goditi il tuo sonno. Prima o poi, in seguito, potrai provare anche a mantenere la veglia.

Sonno psichico: per altri, magari coloro che hanno praticato yoga per qualche anno, yoga nidra comporterà uno stato di sogno consapevole, ove potrà vedere le immagini della mente inconscia. Costoro avranno la sensazione di librarsi in una condizione a metà strada tra la veglia ed il sonno. In questo stato si avrà la possibilità di affrontare problemi irrisolti dell’inconscio, repressioni, paure, ecc. La pratica regolare lentamente libererà e chiarirà la mente.

Sonno senza sonno: è questo il più alto livello di yoga nidra, dove il praticante si mantiene sul filo del rasoio tra l’introversione e l’estroversione. È questa la via di sushumna e corrisponde al risveglio dellakundalini. Questo è lo stato beato e mistico di ‘yoga’ che corrisponde alla supercoscienza. È stato descritto da innumerevoli yogis, santi, bhaktas e saggi attraverso la storia. In quel grande trattato yogico chiamato Yogataravali, Shankaracharya ha scritto: “Quando i sankalpa (attaccamenti) ed i vikalpa(immaginazioni e fantasie) sono sradicati allora non si è più influenzati dal karma. Quando sankalpa e vikalpa sono cancellati dalla pratica costante dello yoga sorge lo stato di beatitudine perenne di yoga nidra.” Abbiamo definito tre specifici stati di yoga nidra. Come pratica possiamo descriverlo come un metodo per indurre tranquillità fisica e nervosa, come un metodo per sbarazzare la mente da tensioni croniche, come un metodo per indurre conoscenza interiore e meditazione. Esso azzera i processi di pensiero razionale portando pace interiore.

(*) Swami Satyananda Saraswati (1923-2009) fu un medico, asceta, guru sia nella nativa India che nell’Occidente. Fu uno dei più grandi maestri di Yoga al mondo, autore di oltre 80 libri e fondatore della Bihar School of Yoga, prestigiosa scuola indiana frequentata da studenti provenienti da ogni parte del mondo.